ahr network

IL NOSTRO CREDO

Per mezzo dell’arte , nella più vasta varietà di modi, è possibile promuovere, far progredire e sostenere i diritti umani nel modo in cui questi sono stati definiti con la Risoluzione ONU 217 A (III) del 10.12.1948, La Dichiarazione universale dei Diritti Umani. Ci si può collegare al soggetto in questione tramite l’impiego di eventi, festival, o altre forme di espressione. Ulteriore punto a suo favore è il fatto che nessuno può avere niente contro l’arte o contro gli artisti che si sono mobilitati in favore dei diritti umani. L’esperienza lo prova.

Esistono numerosissimi esempi di come singole persone (artisti e non) abbiano fatto qualche cosa di coraggioso per sostenere i diritti umani; l’elenco di tali esempi è molto lungo. Si può dire che, in quel modo, si sono spostate delle montagne, in un certo senso. Ma la maggior parte di questi sforzi hanno poi finito con l’esaurirsi. Come è possibile che il campo di battaglia che ci si presenta con i suoi abusi dei diritti umani sia aumentato addirittura a dismisura? Questa è la ragione per cui stiamo organizzando e desideriamo creare un network. Questo movimento non deve mai morire.

 

In termini legali noi siamo un’associazione, ma in termini pratici noi dobbiamo essere un nuovo movimento, una nuova tendenza in ascesa.